Sono su Instagram @alememefairykiss

lunedì 4 giugno 2012

Peccati di gola

Eh si, qua a Parma hanno aperto un luogo di perdizione. Si, "perdizione" della linea, messa a dura prova da queste goloserie :D
Si tratta di una nuova gelateria, un pò speciale sia per la location, sia per i gelati in sé, sia per il modo di prepararli.
Ho scattato alcune foto che, spero, riescano a rendere l'idea.
Premetto che non ho nessun collegamento con Emilia (il nome di questa gelateria), non vengo pagata e non mi vengono donati dei gelati (purtroppo). Certo, se mi state leggendo signori di Emilia e mi volete regalare una vagonata di gelato (o la biscottiera in ceramica di Faenza) io sono a disposizione eh. :D
A parte gli scherzi, questo articolo e queste foto le ho fatte in quanto sono rimasta piacevolmente colpita da questa gelateria.
Partiamo dalla location. 
Tutta nei toni del bianco e del color panna/avorio. Il muro ha la zoccolatura in legno perlinato sempre dai colori neutri che mi piace da matti. Il pavimento è in parquet. Tutto è molto shabby chic; anzi poco shabby, perché di usurato non ha niente, però le linee sono molto retrò, pulite e coccolose. I gusti, come vedete in questa foto, sono presentati attraverso dei disegni fatti a mano con le scritte in corsivo che mi ricordano tanto quelle che ci facevano fare a scuola..
Ecco un'altra delle cose che mi ha colpito.
Questi rubinetti dai quali fuoriesce del CIOCCOLATO FUSO!!! 
Ommioddio, ma che scherziamo? 
Sono due in quanto uno è cioccolato gianduia, l'altro è fondente. Io non avevo mai visto una cosa del genere, magari ai vostri occhi sembro una troglodita ma quando vedo delle novità sulle mie corde mi entusiasmo e rifiorisce il fanciullino pascoliano, abbiate pietà di me.. :)
Ah ecco, ma cosa fanno con questo cioccolato fuso?.. ne mettono un pochino dentro il cono. Che delizia..
I coni sono arrotolati a mano, indi li fanno in loco. Inoltre non esistono le coppette di carta. Pensano anche all'ambiente questi di Emilia eh! Le coppette che hanno sono commestibili, fatte con la cialda, per limitare appunto la mole di rifiuti.
Dopo tutte queste chiccherie e accortezze penserete che qualcosa che non va ci sarà.. 
No, non c'è. Il gelato è ottimo. Nella mia classifica dei gelati artigianali (vi prego ditemi che anche voi fate 'ste classifiche sceme) è balzato direttamente al primo posto. Gusto magnifico, cremoso. Buono insomma.
Il costo tutto sommato è contenuto. Il cono piccolo costa 2€ via via che crescono le dimensioni cresce anche il prezzo. Oltre i gelati infine fanno dei semifreddi e qualche tortina. 
Ah, Parma non è l'unico punto vendita. Mi pare ci sia anche in altre città.. Reggio Emilia e Imola.. mi pare eh!
Basta, ora che vi ho fatto venire l'acquolina (è venuta anche a me) me ne vado a ninna.
A proposito, vi ringrazio per i commenti che mi avete lasciato nel post precedente. Sono molto contenta di avere il vostro supporto.
A presto care.

9 commenti:

  1. Ciao Ale, tra una scossa e l'altra c'è bisogno anche di un buon gelato no?
    Mi hai fatto venire una voglia che manco te lo immagini!
    speriamo di non dover più parlare di terremoto...che ne dici cara amica?
    Ti mando un bacione!
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, speriamo cara Anna.
      Un bacio

      Elimina
  2. mmmm sembrano buonissimi, e che spettacolo i rubinetti di cioccolato!!
    Comunque anch'io ho una classifica di gelaterie artigianali, al primo posto c'è una pasticceria siciliana al centro città! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di che pasticceria parli? Io quando vivevo a Roma (se non ricordo male sei romana..) andavo matta per la pasticceria siciliana Mizzica, vicino a piazza Bologna. Che buoni i cannoli al pistacchio..!!!

      Elimina
    2. Ottima memoria! ;)
      La mia preferita è a Cola di Rienzo, non conoscevo il nome, ho cercato su internet e si chiama Gelarmony, comunque è vicino a Mondo Arancina!! :P

      Elimina
  3. Ma che meraviglia...io conoscevo solo grom....devo rimettere in moto la mia piccola gelatiera da mezzo chilo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ho assaggiato anche Grom. Però, ahimé, non è entrato neanche nel podio..

      Elimina
  4. Reggio Emilia????
    Mi fiondo a cercare dove si trova e ci vado quanto prima!!!
    Grazie :-)

    RispondiElimina
  5. Eccoci, scusate se non abbiamo visto prima il vs. blog, e ringraziamo quelli che come noi amano il gelato, cosa possiamo dire di più di quello che avete già detto voi ? Solamente che se la blogger Alememe ci invia una mail a info@emiliacremeria.com la contatteremo per compilare modulo e coupon per inviarle un paio di buoni omaggio per un gelato, ci sembra il minimo.
    Grazie (Lo Staff di Emilia Cremeria)

    RispondiElimina

Grazie mille per il vostri commenti!!♥

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...